Taijiquan (definizione imperfetta)

Il Taijiquan ( anche scritto Tai Chi Chuan ) è una antica arte marziale che deriva dall’incontro e dalla fusione di Arti Marziali Esterne della tradizione Cinese con Tecniche di Alchimia Interna.

Il principio filosofico a cui si ispira la “complementarietà degli opposti” (Yin-Yang)cioè la naturale tendenza di questi ultimi verso un equilibrio dinamico o Taiji(Tai Chi), permea la cultura Cinese da cinquemila anni, influenzando varie forme di Arte, cultura, religione, medicina e di moltissime altre attività e forme di pensiero.

I movimenti lenti ed armonici del Taijiquan sono perfettamente compatibili con le più moderne teorie sull’esercizio e l’utilizzo del corpo in movimento. Proprio per queste ragioni, oltre alla possibilità di poter “modulare”la pratica, può essere considerata propedeutica a qualsiasi altra disciplina, ed è accessibile a persone di ogni età.

I Caratteri Essenziali del Taijiquan sono:

  • Morbidezza e Rilassamento: evitano che la tensione muscolare distragga la mente e ostruisca il libero fluire dell’energia (Qi).
  • Circolarità : asseconda il flusso continuo dell’energia (Qi) .
  • Presenza Mentale: ogni movimento va indirizzato attraverso l’Intenzione(Yi) cioè il pensiero focalizzato e allo stesso tempo rilassato.

Il Taijiquan è anche, più semplicemente, “Qualcosa di simile al flusso incessante di un lungo fiume o alle onde di un grande mare”.

Articolo del Maestro Mauro Bertoli